Published on Febbraio 7th, 2017 | by Staff

0

Come utilizzare l’olio di Rosa mosqueta

L’olio di Rosa mosqueta è un preparato vegetale ottenuto tramite la spremitura a freddo del succo contenuto dalle bacche dell’omonimo fiore cileno. Quest’olio è dunque il prodotto di una pianta che cresce in Sudamerica, e che è conosciuta anche come Moschetta o Rosa muschiata: tale olio vegetale è noto soprattutto per via delle sue potenti capacità rigeneranti del tessuto connettivo, e per gli svariati utilizzi che è possibile farne in ambito cosmetico. Al contrario del fiore, che è particolarmente sensibile alle condizioni atmosferiche e che necessita di un ambiente ideale in cui crescere, l’olio di Rosa mosqueta è invece un poderoso alleato contro qualsiasi inestetismo della pelle, ed è in grado di elasticizzare persino le cicatrici più dure.

Come utilizzare l’olio di Rosa mosqueta

Trattandosi di un olio molto potente, contrariamente a quanto avviene per prodotti similari non servono applicazioni abbondati. Basta, infatti, applicarlo una sola volta al giorno ed utilizzarne solo poche gocce, che dovranno essere versate sulla punta delle dita e poi applicate massaggiando dolcemente il viso, il cuoio capelluto o qualsiasi altra zona del corpo sofferente, fino a che l’olio non sarà assorbito dalla pelle. Una volta utilizzato, ricordatevi sempre di conservare la boccetta al fresco o in frigorifero: l’olio di Rosa mosqueta tende infatti a deteriorarsi molto facilmente.

L’olio di Rosa mosqueta in combinazione con altri prodotti

Una delle caratteristiche più interessanti dell’olio di Rosa mosqueta, è che può essere facilmente utilizzato in combinazione con altri prodotti di bellezza naturali, come ad esempio il burro di Karité, l’olio di mandorle, l’olio di girasole o l’olio di Monoi. Grazie alle diverse combinazioni, è possibile ottenere composti in grado di intervenire efficacemente per qualsiasi trattamento riguardante il viso, i capelli e persino le mani ed i piedi. La combinazione più potente, però, risulta essere quella con l’olio di Jojoba.

Quando e perché utilizzare l’olio di Rosa mosqueta

Non esiste un’età particolarmente indicata per il suo utilizzo, anche se cominciare intorno ai 20-22 anni significa rinforzare le cellule della pelle del viso e prevenire così i segni dell’invecchiamento prima della loro effettiva comparsa. Inoltre, essendo completamente naturale e privo di effetti collaterali, può essere anche applicato sulla pelle dei bambini: non è un caso che questo olio sia perfetto per il trattamento delle infiammazioni cutanee dovute alla presenza dei pidocchi. Infine, occorre specificare che l’olio di Rosa mosqueta, per via del veloce assorbimento, non ottura i pori e, dunque, non ostacola la sudorazione e l’espulsione delle tossine dall’organismo.


About the Author



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to Top ↑